Accesso ai servizi

Castello

Castello


Posto sulla cima del colle che ospita il borgo storico di Mombasiglio, gode di uno spettacolare panorama sulle colline sottostanti. Nel 1095 il Castello è feudo di Ottone vassallo del Marchese di Savona, nel 1346 il Marchese Corrado di Ceva ne riceve l'investitura: vi è un'alternanza di possesso, per ragioni di confine, fra Asti e Ceva. Danneggiato nelle guerre tra Francia e Spagna nel XVI sec., il Castello divenne nel 1602 proprietà della famiglia fossanese dei Trotti, Marchesi di Mombasiglio, che, con una sostanziale ristrutturazione, ne privilegiarono le funzioni residenziali e produttive, essendo scadute le necessità di ordine militare. Successive mutazioni di proprietà non alterarono la consistenza architettonica dell'edificio; graffiti tuttora leggibili (di rilevante interesse filologico) documentano la presenza di soldati francesi all'epoca di Napoleone Bonaparte (1796 - 1799). All'inizio del secolo XVII° si colloca l'intervento edilizio dei Trotti. Dal 2001 è proprietà della Fondazione Castello di Mombasiglio, sede del G.A.L. Mongioie e del Museo Generale Bonaparte. Imponente si eleva sul complesso la torre, alta 35 metri, mentre una seconda torre, non terminata, fu conglobata all'interno del castello. Il maniero è inserito nel circuito Castelli Aperti.

ORARI DI APERTURA DEL MUSEO GENERALE BONAPARTE FINO AL 30 SETTEMBRE 2018

MERCOLEDI' 22 e 29 AGOSTO E TUTTI I MERCOLEDI' DI SETTEMBRE
DOMENICA 9 e 23 SETTEMBRE
LA VISITA E' GUIDATA CON INIZIO ALLE ORE 15.30

PER I GRUPPI E' POSSIBILE EFFETTUARE LA VISITA AL DI FUORI DEI GIORNI STABILITI PREVIA PRENOTAZIONE AL N. 0174 780268 oppure mail: fondazionecastellomombasiglio@gmail.com